Emiliano, Brindisi e Taranto recuperino rapporto salute-ambiente

101 Visite

 “Ieri abbiamo avuto un incontro con il vicepresidente della commissione europea Timmermans per parlare delle strategie tra salute e ambiente attraverso le quali Taranto e anche Brindisi, con la centrale Enel che verra’ dismessa speriamo entro il 2026 come promesso da Enel, potranno recuperare questo rapporto tra salute e ambiente che per noi e’ determinante. E’ l’identita’ stessa del programma di governo della Puglia”. Lo ha detto il presidente della Regione Michele Emiliano, a margine del seminario “Salute e ambiente” organizzato dall’Universita’ Lum di Casamassima (BARI) al quale partecipano Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto Superiore di Sanita’, e Stefano Laporta, presidente dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale. “E’ interessantissima la giornata di oggi – ha detto Emiliano – nella quale le piu’ alte autorita’ sanitarie si occupano del rapporto tra salute e ambiente. Io sono stato eletto nel 2015 con un programma che si chiama ‘una lunga vita felice’ che connetteva le questioni ambientali e di salute alla qualita’ della vita. E’ evidente che l’importanza che stiamo dando alla questione tarantina dipende anche dal fatto che l’Ue ha deciso di investire la quota italiana del Just Transition Fund essenzialmente a Taranto”. 

Promo