Brindisi, violenza sulle donne: panchina rossa per Palmina, bruciata viva a 14 anni

143 Visite

A Brindisi, una panchina di colore rosso è stata dedicata a Palmina Marinelli, la ragazzina di Fasano (Brindisi) bruciata viva a 14 anni, l’11 novembre 1981, perché si era rifiutata di prostituirsi. L’intitolazione è avvenuta ieri pomeriggio su iniziativa della commissione Pari opportunità del comune di Brindisi. La panchina si trova in via Amerigo Vespucci.

“Con la speranza che il caso venga riaperto davvero, noi donne di Brindisi, dedichiamo a te questa panchina rossa davanti al mare, Palmina, uccisa quando eri poco più di una bambina. Noi ti abbiamo sempre creduto”, hanno detto le componenti della commissione, Anna Maria Calabrese, Tiziana Motolese, Tea Sisto, Maria Concetta Malorzo, Belinda Silvestro, Gloria Lenzi, Anna Cavaliere, e l’assessore comunale ai Servizi sociali, Isabella Lettori.

Palmina Martinelli morì venti giorni dopo il ricovero nel reparto grandi ustionati dell’ospedale di Bari. Anche se agonizzante, pronunciò i nomi di due ragazzi che le avevano fatto del male. I due sono stati assolti in via definitiva. La sorella di Palmina Martinelli ha ottenuto la riapertura del caso. Si procede per omicidio aggravato a carico di ignoti.


Promo