Sostenibilita’: Lippolis, a Brindisi filiere energia alternativa

116 Visite

“Abbiamo chiesto e chiederemo al Governo, a Cdp e alle grandi aziende del mondo dell’energia la realizzazione nella Provincia di Brindisi di nuove filiere produttive di energia alternative a quelle del carbone”. Lo ha dichiarato il Presidente di Confindustria Brindisi Gabriele Menotti Lippolis nel corso dell’Assemblea Annuale in corso nella citta’ pugliese a cui partecipano tra gli altri il Presidente di Confindustria Carlo Bonomi e il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano. “La transizione energetica ha in se tante opportunita’ ma anche tanti rischi per Brindisi – ha detto – i rischi sono stati anche citati in un documento dell’Autorita’ di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale del 2019, nel quale si specificava che: “lo scenario complessivo al 2025, anno della cessazione delle attivita’ portuali legate al carbone, avra’ un effetto sulla forza lavoro della citta’ di oltre 2.000 unita’ in meno, su una popolazione complessiva di circa 90.000 abitanti, con conseguenze devastanti sul piano sociale e in un contesto caratterizzato da un tasso di disoccupazione che sfiora il 20% (46% per la disoccupazione giovanile)”. “La transizione energetica – ha proseguito Lippolis – con i suoi crescenti risvolti tecnologici, impiantistici ed occupazionali – se non sara’ affrontata dal territorio e dagli stakeholder rischiera’ di scardinare, o almeno di condannare ad un lento, ma inesorabile declino, un apparato manifatturiero tuttora di rilievo nazionale e, per qualche comparto, anche internazionale”.

Promo