Scuola: Sasso, “stupito dalle polemiche, in Dad solo se serve”

125 Visite

“La norma parla chiaro, si va in Dad o in zona rossa o in territori in cui la situazione epidemiologica sia tale da avere questo atteggiamento cautelare. A me stupiscono le polemiche delle ultime ore, certe prese di posizione. E’ un periodo in cui non ci si dovrebbe dividere su temi importanti come la scuola”.

Lo dice il sottosegretario all’Istruzione, Rossano Sasso (Lega), in visita al liceo scientifico Salvemini di Bari in occasione della riapertura delle scuole dopo la pausa natalizia. “Io non posso che dire grazie a tutta la comunità scolastica, al personale docente, educativo, Ata, ai dirigenti scolastici e anche a quelli che legittimamente si lamentano e protestano – sottolinea -.

Ma mi sia consentito di dire un grazie ancora più forte a chi, anziché lamentarsi, si rimbocca le maniche e fa quello per cui viene pagato, cioè il proprio ruolo anche in condizioni difficili, perché la scuola è un servizio pubblico essenziale e va garantita sempre comunque, come la sicurezza e come la sanità”.

Promo