Hanno trovato casa i sette cuccioli di Nerina: succede a San Michele Salentino

153 Visite

Ha potuto, finalmente, fare ritorno nel branco di contrada Augelluzzi, Nerina, la randagia che aveva dato alla luce ben sette cuccioli che, grazie al supporto dei volontari dell’associazione Oipa di San Michele Salentino, hanno trovato quasi tutti, felicemente, una casa ed una famiglia. 

Nerina, accalappiata dopo numerosi tentativi e sterilizzata a spese del Comune con microchip intestato al primo cittadino come prevede la legge, torna, quindi, nel branco insieme ad altre cagnette tutte sterilizzate. Continueranno ad essere monitorati, giornalmente, dai volontari Oipa, sia nelle cure fitosanitarie che per l’approvvigionamento di cibo.

“Un passo in più nella lotta al randagismo – spiega l’assessore delegata Rosalia Fumarola – che parte, proprio, come da volontà dell’Amministrazione Comunale, dal controllo dei randagi presenti nel nostro territorio con interventi di sterilizzazione necessari per evitare cucciolate difficili da gestire o da fare adottare ma, soprattutto, evitare che queste povere anime finiscano in canile. Un ringraziamento particolare all’impegno profuso dal nostro Comando di Polizia Locale, dalla Asl e dai volontari Oipa, in particolare Rosa Ligorio che in questi mesi ha messo a disposizione  la sua professione di addestratore cinofilo”.

OIPA Brindisi volontari di San Michele Salentino 

#stoprandagismo #adozionedelcuore #canifelici

Promo