Israele, avanti con quarta dose anche se non garantisce contro Omicron

103 Visite

 Le autorità sanitarie israeliane continueranno a somministrare una quarta dose di vaccino contro il coronavirus anche se studi preliminari hanno confermato l’aumento degli anticorpi, ma non abbastanza per proteggersi dalla variante Omicron. Lo ha dichiarato il direttore generale del ministero della Salute israeliano, Nachman Ash, definendo ”non sorprendenti” i risultati degli studi preliminari dato che alcune persone sono state contagiate dalla Omicron nonostante avessero ottenuto la quarta dose del vaccino.

In ogni caso, ha aggiunto intervistato da Ynet, “valutiamo che la protezione dalla grave morbilità, soprattutto per gli anziani e la popolazione a rischio, viene ancora offerta dalla quarta dose del vaccino. Quindi invito le persone a continuare a venire per farsi vaccinare”. Anche Israele ha assistito a un aumento dei contagi di Covid-19 trainati dalla variante Omicron e secondo Ash ”avremo ancora due o tre settimane difficili davanti”, dopo di che ”avremo un calo dei casi”.

Promo