Ritrovata la donna scomparsa a Mesagne

207 Visite

Vagava in prossimità dei binari, la donna di Mesagne di cui si erano perse le tracce.

È stata infatti ritrovata sulla linea ferroviaria fra Mesagne e Latiano, la 66enne è poi stata trasportata presso l’ospedale Perrino per gli accertamenti di rito.

Sul luogo del ritrovamento si sono recati le forze dell’ordine e i soccorritori

La donna era scomparsa nella mattinata di sabato 15 gennaio.

Stando alle prime informazioni raccolte, è in buona salute ma in stato confusionale. Sarebbe stata  trovata mentre vagava nei pressi dei binari da alcuni operai impegnati in lavori di manutenzione sulla rete ferroviaria che hanno subito dato l’allarme. Sul posto si è recato il personale della Polfer, il traffico ferroviario è stato temporaneamente sospeso. Successivamente è giunta un’ambulanza del 118 che ha preso in carico la 66enne e dopo averle prestato le prime cure l’ha portata in ospedale. Polizia, carabinieri, vigili del fuoco e volontari della Croce Rossa, sono stati  tutti impegnati nelle ricerche. Un lieto fine, quindi, per una vicenda che ha tenuto la cittadina di Mesagne con il fiato sospeso per quasi due giorni.

Ricostruiamo la vicenda.

La donna nel pomeriggio di venerdì 14 gennaio era rimasta coinvolta in un incidente a Oria dove si era recata per una visita medica. Un’ambulanza del 118 l’aveva portata al Pronto soccorso dell’ospedale Camberlingo di Francavilla Fontana da cui si era allontanata spontaneamente dopo aver firmato le dimissioni. Un parente l’aveva accompagnata a casa, dove vive da sola, da quel momento di lei non si è saputo più nulla.

I vicini e i parenti, la mattina successiva non l’hanno trovata a casa. Qualche ora dopo sono state avviate le ricerche a cui hanno partecipato le forze dell’ordine, i vigili del fuoco e i volontari della Croce Rossa oltre ai singoli cittadini. L’appello sulla scomparsa è stato lanciato da una vicina di casa nella stessa mattinata di sabato 15 gennaio.

Da quanto appurato dai carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni, la 66enne si era allontanata da casa intorno alle ore 4 del mattino, per recuperare la sua Fiat 600 che era stata portata in un deposito dopo l’incidente. I militari durante le concitate ore delle ricerche hanno acquisito anche le immagini riprese da varie telecamere. La malcapitata stata trattenuta in osservazione presso l’ospedale Perrino di Brindisi, con un problema alla gamba al vaglio dei medici, ma nulla di serio. 

Anche i sindaci della zona avevano rilanciato l’appello preoccupati  per le sorte della donna.

Promo