Colloqui per la selezione di 3 esperti per attivita’ di supporto alla realizzazione del progetto “Circolo della legalità a Brindisi

152 Visite

Sul sito del Comune di Brindisi sono stati pubblicati gli elenchi degli ammessi alla procedura e dei candidati convocati a colloquio nell’ambito dell’avviso per la selezione di 3 esperti a supporto del progetto “Circolo della legalità”.

I colloqui si svolgeranno presso la sala Guadalupi di Palazzo di Città in piazza Matteotti, venerdì 28 gennaio a partire dalle ore 10.30, seguendo il calendario pubblicato sul sito nell’allegato “Convocazione a colloquio”.

 

 

E’ stata costituita la Commissione di valutazione per la selezione esperti di cui alla Determinazione Dirigente Settore Programmazione Economica Sviluppo (P.E.S.) reg. gen. n.1636/2021 con la quale, tra l’altro, è stato approvato l’Avviso pubblico per il Progetto Circolo della Legalità.

Commissione di valutazione per selezione esperti

Curriculum Vitae – MORELLI

Curriculum Vitae – MARZANO

 

Risultano pervenute in totale n. 45 istanze, di cui

N. 27 per il profilo di ANIMATORE TERRITORIALE

n.11 per il profilo di ESPERTO IN GESTIONE E RENDICONTAZIONE PROGETTI

N. 7 per il profilo di ESPERTO RIGENERAZIONE URBANA

La Commissione ha provveduto a valutare l’ammissibilità formale delle candidature ricevute.

La Commissione ha proceduto quindi alla valutazione delle domande , ai sensi dell’art. 6 del bando, e ha redatto le graduatorie di merito che sono state  pubblicate sul sito del Comune di Brindisi (www.comune.brindisi.it) con valore di notifica a tutti gli effetti di legge.

I profili ricercati erano:

1 Esperto in animazione territoriale e culturale

1 Esperto in rendicontazione e gestioni progetti

1 Esperto in rigenerazione urbana e progettazione tecnica

A Brindisi il “Circolo della legalità” progetto beneficiario di €.414.000,00.

Qualche altra informazione in merito.

 

L’amministrazione Comunale di Brindisi con deliberazione commissariale ha aderito alla candidatura in qualità partner, congiunta con l’Associazione antiracket-antiusura, rete della legalità della Puglia, per la concessione di finanziamenti regionali per la realizzazione di progetti di contrasto al racket e all’usura, mediante servizio di orientamento, accompagnamento e tutela legale.

E’ risultato beneficiario dell’Avviso Pubblico “Cantieri Innovativi di antimafia sociale: educazione alla cittadinanza attiva e miglioramento del tessuto urbano” anche il progetto “Circolo della legalità” presentato dal Consorzio di Associazioni “Rete per la legalità di Brindisi” per un importo pari a €.414.000,00;

La Giunta ha deliberato tra l’altro di aderire alla costituenda Ats “Brindisi per la legalità” e di assumere il ruolo di partner e di riconoscere il ruolo di capofila alla Rete per la legalità di Brindisi -Consorzio delle Associazioni antiracket e antiusura brindisine.

Il progetto prevede l’erogazione di percorsi informativi, di sensibilizzazione, formativi e professionalizzanti, con l’obiettivo di educare alla legalità e all’antimafia sociale un’ampia parte della comunità cittadina (giovani, professionisti, imprenditori e volontari). Il tema della rigenerazione e del riutilizzo dei beni confiscati è al centro del dibattito e delle pratiche di contrasto al fenomeno mafioso e di sensibilizzazione al rischio devianza. Il progetto prevede la realizzazione di attività di animazionesociale e culturale utili ad aggregare, sensibilizzare, informare e formare la comunità di riferimento, e strumentali a conoscere meglio l’impatto del fenomeno mafioso attraverso la conoscenza dei beni confiscati e l’elaborazione condivisa di strategie di riutilizzo dei beni.

La restituzione alla comunità dei beni confiscati passa, infatti, per la loro rifunzionalizzazione e rigenerazione, l’individuazione delle attività necessarie per renderle fruibili, il coinvolgimento della cittadinanza per il disegno delle funzioni. Nello specifico, il Comune di Brindisi attuerà una serie di interventi tra cui:

a. Animazione territoriale e coinvolgimento dei portatori di interesse;

b. Studio dello stato dell’arte e progettazione tecnica dei beni pubblici confiscati;

c. Individuazione delle strategie di riutilizzo dei beni;

d. Progettazione e realizzazione di processi per l’emersione delle idee per il riutilizzo dei beni;

e. Attività amministrativo-burocratiche trasversali alle attività di progetto.

All’avviso risultano pervenute n. 45 istanze.  E’ stato individuato membro esterno da nominare in seno alla commissione di valutazione per la selezione degli esperti di supporto dell’attuazione del progetto “Circolo della legalità“ ;

Il giorno 19 gennaio 2021 presso la Sala riunioni del Settore PES – Via Casimiro n. 36, 4° Piano – in Brindisi si è insediata la Commissione per verificare l’ammissibilità delle istanze e procedere alla valutazione dei candidati alla selezione in oggetto.

Risultano ammessi n. 39 candidati.



Promo