San Michele Salentino: dissidi attività venatoria, 53enne fermato per tentato omicidio

114 Visite

 Un cittadino belga di 53 anni è stato fermato con l’accusa di tentato omicidio pluriaggravato, in seguito al pestaggio di un 83enne di San Michele Salentino (Brindisi), Francesco Chirulli, avvenuto lo scorso 20 gennaio, nei pressi dell’abitazione del pensionato.Il decreto di fermo, firmato dal sostituto procuratore Giovanni Marino, è stato eseguito dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, coadiuvati dai militari della stazione di San Michele Salentino.

“Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Brindisi, hanno consentito di raccogliere gli indizi necessari per individuare l’indagato, il quale veniva già sottoposto nella serata di giovedì scorso ad interrogatorio, e si avvaleva della facoltà di non rispondere”, spiega la procura brindisina in una nota.“È emerso che in ragione di alcuni dissidi scaturiti dall’attività venatoria svolta dall’anziano, il cittadino belga, la cui abitazione e poco distante da quella del pensionato, lo avrebbe raggiunto e si sarebbe impossessato del fucile legalmente detenuto dall’83enne, per percuoterlo ripetutamente e con crudeltà, così cagionandogli lesioni gravissime e riducendolo in fin di vita”. 

Il pensionato è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico ed è tuttora ricoverato in terapia intensiva nell’ospedale di Brindisi, in condizioni giudicate gravissime e in pericolo di vita.Il 53enne è stato portato nel carcere di Brindisi, in attesa dell’interrogatorio di garanzia e dell’udienza di convalida da parte del gip del tribunale brindisino.

Promo