Elisa Zingaro, testimone di violenza racconta il suo calvario e la sua rinascita

373 Visite

“Elisa… a piedi nudi nell’anima” è il titolo del libro di Adelaide Camillo, Pav Edizioni, e racconta la storia di rinascita di Elisa, una donna ferita e coraggiosa. Abbiamo voluto saperne di più chiacchierando con Elisa Zingaro, protagonista del racconto.

 “Sono stata anche io bambina di mio padre innamorata/di mia madre innamorata per lui/lei sbaglio sempre e sono la sua figlia sgangherata. Ho provato a conquistarlo/la e non ci sono mai riuscita e ho lottato per cambiarli ci vorrebbe un’altra vita la pazienza delle donne incomincia a quell’età quando nascono in famiglia quelle mezze ostilità e ti perdi dentro un cinema a sognare di andare di andar via con il primo che ti capita.

…perchè gli uomini che nascono sono figli delle donne ma non sono come noi, amore gli uomini che cambiano sono QUASI un ideale che non c’è sono quelli innamorati come te”

Chi non conosce questa canzone?

“ELISA… A PIEDI NUDI NELL’ANIMA” per capire i silenzi nascosti della nostra Mia Martini ha imparato sulla propria pelle e con la giusta formazione, grazie ai relatori che l’hanno formata come operatrice d’ascolto antiviolenza, ad ascoltare e leggere dentro ogni parola di questa canzone. Il titolo di questa canzone è “GLI UOMINI NON CAMBIANO” e io aggiungo perché non diamo la possibilità di cambiarli con il giusto ascolto e prevenzione.

Sono Elisa Zingaro quella bambina che “ha messo in vendita il suo viso mentre un sogno moriva…e…la vita la comprava…”

“ELISA…A PIEDI NUDI NELL’ANIMA” è la mia storia di ieri(in parte) ma la realtà di oggi di tante bambine, tanti bambini, tanti adolescenti, donne ieri bambine e uomini ieri bambini. Non ho voluto soffermarmi alle violenze subite ma alle brutte sensazioni che provavo, che sembravano non avere mai fine. Mi sono messa anche nei panni di chi avrebbe letto questo libro, perché la violenza si puo’ comprendere solo quando si conosce il dolore di quest’ultima attraverso le sensazioni e non dietro una notizia data al tg o dai social. Dare coraggio e forza nel dire basta silenzi a voi donne come me. Sono una ex vittima di violenze, sopravissuta.

Una donna sopravissuta muore ogni giorno dietro ad ogni notizia per l’ennesima vittima di femminicidio, per l’ennesima vittima di violenza istituzionale, per ennesima vittima di violenza psicologica,…perché percepisce e sente il dolore, la paura, i lividi che bruciano e i silenzi soffocati.

È stato un percorso personale faticoso e a volte molto doloroso, un percorso che mi ha portato a metteremi in discussione con me stessa. Sono felice di essere diventata una donna libera nell’anima e di aver trasformato le mie paure in coraggio e i miei dolori in punti di forza.

Donne non si nasce ma si diventa ogni giorno. Gli uomini non nascono forti, lo diventano quando imparano a non nascondere le proprie fragilità. È stato proprio il mio ruolo aggiunto come operatrice di ascolto antiviolenza di rompere i miei silenzi per dare la possibilità a tanti di farlo. Il mio obbiettivo in nome di tutte le donne vittime di femminicidio in nome di tutte le donne sopravvissute e uomini sopravissuti è di portare la giusta formazione e informazione nelle scuole, passare non più da speranza a realtà ma da una triste e grave realtà ad una speranza di vera tutela, vera protezione, vera prevenzione.

Mi auguro di poter continuare a portare le mie iniziative e progetti iniziati in tutte le regioni, in tutte le scuole, in tutti i tribunali e mi soffermo: ci sarà un secondo libro di ELISA…A PIEDI NUDI NELL’ANIMA che racconterà che cosa c’è dietro “LEI E’ UNA MADRE DI UNA MINORE” vi anticipo dietro questa “affermazione” c’è una delle tante VITTIME DI VIOLENZA ISTITUZIONALE.

Ringrazio a chi come te Paola Copertino mi sta dando la possibilità di farmi conoscere e divulgare il mio messaggio.

Ringrazio gli interventi dell’avvocato Pierpaolo Damiano che si intervallano alla mia storia e danno una giusta informazione e formazione.

Ringrazio la mia autrice e scrittrice Adelaide Camillo che ha dato vita insieme alla sua editrice Aurora Di Giuseppe(PAV EDIZIONI) ad un progetto che si occupa di raccontare storie di vita, di donne sopravvissute alle violenze e vittime di femminicidio.

Consiglio a tutte le donne e uomini vittime sopravissuti di frequentare corsi per diventare dei veri operatori d’ascolto antiviolenza in primis per loro stessi.

Consiglio riformazione di tutte le categorie istituzionali formate solo su questo tema.

Se tutti iniziassimo davvero a camminare nella propria anima e non ci soffermassimo all’esteriorità, allora si che forse potremmo viaggiare insieme verso un mondo migliore.

 Per conoscerla meglio abbiamo chiesto qualcosa di lei.

Sono nata e vissuta a Torino, vivo a Mesagne.  Mi sono sempre occupata sin da ragazza di persone anziane, malate e diversamente abili. Dal 2009 mi sono trasferita in Puglia con il mio attuale marito. Mamma di tre figli. Oltre ad essere oggi un operatrice d’ascolto di sportello antiviolenza, sono anche un operatore socio sanitario, insieme ad una mia amica ass.sociale ci occupiamo di bambini BES-DSA-ADHD e da qualche mese stiamo partecipando ad una ricerca per un nuovo metodo educativo di cura per l’ Autismo. Sono anche un atleta di arti marziali e giudice di gara, mi auguro di tornare presto anche sul Ring, ora ho alcuni match più importanti nel ring della vita da combattere e vincere.

Per chi volesse acquistare il volume diamo qualche coordinata.

Il libro “Elisa…a piedi nudi nell’ anima ” si può acquistare direttamente sul sito della casa editrice “Pav edizioni” on-line su amazon, ebay, ibs, mondadori store, la feltrinelli, unilibro, libraccio…o direttamente nelle librerie

La scrittura è terapeutica, aiuta a superare dolori, metabolizzare sofferenze e a rinascere; siamo quindi  sicure che il secondo libro in programma completerà questo percorso personale verso la serenità e aiuterà tante donne a uscire dal loro tunnel prendendo consapevolezza delle proprie situazioni infelici.

Paola Copertino

 

 

 

Promo