Agricoltura. Coldiretti Puglia: “click day per 42mila lavoratori stagionali”

123 Visite

Saranno impegnati per lo più nel settore agricolo i 42mila lavoratori stagionali la cui posizione potrà essere regolarizzata domani. Lo rende noto Coldiretti Puglia, spiegando che il click day di domani segue quello dello scorso 27 gennaio, previsto dal decreto Flussi.

“Si tratta soprattutto – ricorda l’associazione – di lavoratori dipendenti a tempo determinato che arrivano dall’estero e che ogni anno attraversano il confine per un lavoro stagionale per poi tornare nel proprio Paese, spesso stabilendo delle durature relazioni professionali oltre che di amicizia con gli imprenditori agricoli”.

“La possibilità di ingresso è importante – sottolinea Coldiretti Puglia – per salvare i raccolti e garantire con la ripresa dei contagi Covid l’approvvigionamento alimentare in un settore che resta ancora fortemente dipendente dal contributo dei lavoratori stranieri nonostante la crescita di interesse tra gli italiani”.

“Il contributo dei lavoratori immigrati all’agricoltura pugliese è importante nella raccolta dei pomodori, degli asparagi e dei carciofi e nelle stalle sono diventati insostituibili. In Puglia – prosegue Coldiretti – il maggior numero di extracomunitari ha nazionalità rumena (51,18%), albanese (13,02%), bulgara (13,11%), marocchina (4,11%) e polacca (3,51%)”.

“Per salvare le produzioni Made in Italy occorre anche – aggiunge Coldiretti regionale – dare la possibilità a percettori di ammortizzatori sociali, studenti e pensionati italiani di poter essere impiegati nei campi attraverso una radicale semplificazione del lavoro agricolo. Un provvedimento che interesserebbe almeno 25mila italiani in un momento in cui tanti lavoratori sono in cassa integrazione e le fasce più deboli della popolazione sono in difficoltà”.

Promo