Olocausto, conoscere per non dimenticare . Iniziativa a Mesagne

249 Visite

È fondamentale trasmettere alle nuove generazioni valori  e la storia che diventa esempio di vita.

La Questura di Brindisi e il I Circolo didattico “Giosuè Carducci” organizzano per il prossimo 10 febbraio un appuntamento sui temi della Memoria patrocinato dalla città di Mesagne.

Nel corso dell’iniziativa, che si svolgerà a pochi giorni dalla ricorrenza del 27 gennaio – istituita dall’Onu nel 2005 per ricordare le vittime della Shoah – verranno presentati gli elaborati di alunni e studenti delle scuole del territorio. 

A testimonianza di un percorso formativo che educa ai valori della solidarietà, dell’uguaglianza e della legalità, il giardino della scuola “Carducci” accoglierà la piantumazione di una pianta di ulivo e la collocazione di una targa celebrativa donata dai soci Lions di Mesagne in ricordo di Giovanni Palatucci, questore reggente di Fiume e Medaglia d’oro al Merito civile, che salvò migliaia di ebrei destinati ai campi di sterminio, fornendo permessi speciali e aiutandoli a fuggire all’estero. Scoperto dai nazisti, il giovane funzionario di Polizia venne deportato nel campo di concentramento di Dachau dove morì il 10 febbraio 1945 a soli 36 anni.

L’iniziativa verrà trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook della testata online cittadina.La professoressa Patrizia Carra, dirigente scolastico del I Circolo didattico, in occasione dell’incontro di programmazione dell’evento che di è tenuto  nei giorni scorsi, ha infine annunciato l’avvio della procedura per la realizzazione di una “pietra d’inciampo” da collocare all’interno dell’istituto scolastico “Carducci”.

“È importante ricordarlo, a noi stessi e agli altri: il miglior antidoto di sempre, contro l’odio e l’indifferenza, resta e sarà la Memoria”, afferma il sindaco.

Dalla microstoria quindi alla macrostoria perché attraverso piccoli racconti e testimonianze si ricostruiscono le grandi vicende che hanno segnato il nostro Paese.

Promo