Incendio su traghetto, imprenditore brindisino: “Le scialuppe imbarcavano acqua, intorno il panico più totale”

342 Visite

”Sulle scialuppe c’erano persone che gridavano e vomitavano. Ci sono stati momenti di panico, non lo auguro a nessuno. C’erano anche bambini. Faceva freddo e le scialuppe stavano imbarcando acqua poiché erano sovraccariche”.

Descrive così, parlando con l’Adnkronos, i momenti di terrore vissuti stanotte in mare l’imprenditore brindisino Mino Roma che era sul traghetto Euroferry Olympia della Grimaldi Lines a bordo del quale si è sviluppato un devastante incendio. Parla dall’isola greca di Corfù dove è stato trasportato insieme ai quasi 300 passeggeri e al personale dell’equipaggio messi in salvo. Era di ritorno a Brindisi da Igoumenitsa, in Grecia, dove si era recato per lavoro.

“Quando siamo scesi in acqua nelle scialuppe – aggiunge – ci siamo allontanati di una ventina di metri dalla nave. Poi sono arrivati i soccorsi. Non so calcolare quanto tempo dopo, non stavo a guardare l’orario in quel momento. Sulle scialuppe di salvataggio – prosegue il racconto – siamo rimasti un paio di ore finché, verso le 5, è arrivata la motovedetta della Guardia di Finanza”, dice Roma. “La nostra fortuna è stata che si trovava lì vicino. Se siamo vivi lo dobbiamo a questo. Non so dove il fuoco si sia originato e se l’allarme è stato dato subito. Quando sono stato chiamato, verso le 2.20 e sono uscito dalla cabina – conclude – ho visto il personale di bordo che era già impegnato a spegnere il fuoco in tutti i modi con l’acqua”.

Promo