Presentato a Brindisi il progetto Zampylife che permette di adottare gli animali del canile comunale

232 Visite

Una bella iniziativa di civiltà e consapevolezza civica. 

È stato presentato nei giorni scorsi  a Brindisi dall’assessore con delega al Canile comunale Isabella Lettori e dalla consigliera comunale con delega al Benessere animale, Luana Mia Pirelli, il progetto ZampyLife di Edoardo Stoppa, alla presenza dell’ideatore che era collegato da remoto. 

L’amministrazione brindisina ha deciso di partecipare al progetto ZampyLife che è un’applicazione gratuita, una vera e propria anagrafe degli animali domestici, che offre una serie di servizi utili ai proprietari degli amici a quattro zampe.

La novità è molto interessante 

Nella sezione adozioni saranno visibili anche i cani e i gatti ospiti del Canile comunale di Brindisi. 

I vantaggi.

Le prime 200 persone che effettueranno un’adozione tramite l’applicazione riceveranno in omaggio il GPS Curve pet tracker, che applicato sul collare dell’animale tramite una clip, permette di seguire sulla mappa dell’app gli spostamenti dei cani e dei gatti in caso di smarrimento. 

Ma non basta..

Tra le altre funzioni ci sono anche la cartella sanitaria, che prevede di immagazzinare tutti i dati clinici dell’animale e il suo chip e di poter condividere tutto con il veterinario; il servizio SOS, con cui trovare sempre il pronto soccorso animale più vicino in caso di emergenza.  

Parole di compiacimento e soddisfazione.

“Grazie al lavoro dei volontari in sinergia con l’amministrazione che da 3 anni promuove l’adozione degli animali, il numero degli ospiti presso il Canile comunale è drasticamente diminuito – dichiara l’assessore Isabella Lettori -. Basti pensare che a gennaio 2022 l’ingresso è stato di 33 cani a fronte di 21 adottati. Questo ci fa sperare che la sensibilità dei cittadini stia aumentando nei confronti degli animali ricoverati presso il canile comunale”.

“La collaborazione con il progetto ZampyLife si inserisce nelle iniziative intraprese dall’amministrazione per raggiungere l’obiettivo cani zero presso il Canile comunale di Brindisi – dichiara la consigliera comunale Luana Mia Pirelli -. Inoltre l’applicazione offre una serie di servizi che vanno a migliorare la qualità della convivenza tra uomini e animali domestici”. 

Nel periodo della pandemia abbiamo imparato ancora di più ad apprezzare la compagnia degli amici a quattro zampe che hanno alleviato la solitudine di tante persone, donando amore incondizionato.

Paola Copertino

Promo