Brindisi, collaboratore: “Compenso di 50mila euro per compiere omicidi”

749 Visite

 “Enrico mi disse che Cosimo gli aveva promesso 50mila euro”. E’ un passaggio delle dichiarazioni rese dal brindisino Massimiliano Morleo, 51 anni, e riportate nel decreto di fermo firmato dal pm della Dda di Lecce, eseguito nei confronti di Cosimo ed Enrico Morleo, fratelli maggiori del 51enne, ritenuti il mandante e l’esecutore materiale degli omicidi di Salvatore Cairo e Sergio Spada, imprenditori di Brindisi, uccisi 20 anni fa.Di un compenso per gli omicidi avrebbe parlato anche Enrico Morleo in alcune intercettazioni risalenti allo scorso mese di gennaio, trascritte nel decreto di fermo.

Promo