Ambiente Brindisi, da rivedere limite concentrazione Cromo VI

85 Visite

 La giunta regionale della Puglia ha preso atto del rapporto di valutazione del danno sanitario nell’area di Brindisi, riferito all’anno 2020. Si tratta di un atto propedeutico che permette alla Provincia di Brindisi di procedere all’adozione del provvedimento di riesame autorizzazione integrata ambientale rivedendo il valore limite delle concentrazioni di Cromo VI nell’aria, sulla base delle indicazioni fornite dal tavolo tecnico-interistituzionale Arap, Aress e Asl di Brindisi. “È un significativo strumento di controllo sanitario territoriale“, spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Anna Grazia Maraschio evidenziando che “l’attenzione dedicata al caso specifico, fondamentale però per tutelare la salute della popolazione di un intero territorio, evidenzia la volontà di essere vicini a imprenditori, lavoratori e cittadini per intraprendere un percorso di tutela di ambiente e salute ma anche delle attività industriali stesse, che portano sviluppo e lavoro”.

Promo