Pistola Taser, anche l’Osapp ne chiede l’uso

79 Visite

Fornire la pistola Taser anche agli agenti della polizia penitenziaria. Lo chiede il segretario regionale della Puglia dell”Osapp (Organizzazione sindacale autonoma della polizia penitenziaria), Ruggiero Damato nella lettera inviata oggi al sottosegretario di Stato alla Giustizia, Francesco Paolo Sisto, titolare della delega alla polizia penitenziaria.“Chiediamo le ragioni per cui non è stata inserita la polizia penitenziaria considerando che questo strumento repressivo non mortale, sarebbe di vitale importanza nei reparti detentivi dove gli agenti espletano il servizio senza alcun mezzo difensivo in caso di aggressioni”, si legge nella missiva in cui si fa riferimento alla fornitura, in fase sperimentale, di 4.482 pistola Taser, a partire dallo scorso 14 marzo, agli equipaggi di polizia, carabinieri e finanza in alcune città.

Le pistole Taser sarebbero fondamentali per l”autodifesa ed eviterebbero conseguenze irreversibili che segnano nel corpo e nell”animo gli agenti penitenziari”, conclude.

Promo