Covid: tre profughi ucraini ricoverati a Cisternino

74 Visite

 Si registrano i primi casi di positività al Covid fra i profughi provenienti dalla Ucraina. Tre persone, una donna insieme alle due figlie entrambe minorenni, sono attualmente ricoverate nel centro post Covid di Cisternino. “La donna, che ha 49 anni, era risultata positiva ad un primo tampone effettuato privatamente in una farmacia – spiega una nota della Asl Br -. Nella struttura sanitaria di Cisternino (Brindisi) e’ stata sottoposta a nuovi accertamenti; quindi e’ stata ricoverata in una stanza, da sola insieme alle due figlie. Su queste ultime i controlli proseguiranno per tutta la durata della degenza”

Promo