Incendio nave diretta a Brindisi: guardia costiera greca recupera altri due corpi

69 Visite

 Altri due corpi sono stati recuperati stamane su un traghetto italiano che ha preso fuoco il 18 febbraio scorso al largo dell’isola greca di Corfù, portando il bilancio delle vittime a 11. Lo rende noto la guardia costiera greca. Nove cadaveri erano stati precedentemente trovati nelle stive dell’Euroferry Olympia, mentre due persone risultano ancora disperse, ha detto un funzionario dell’ufficio stampa della guardia costiera.

Oggi “sono stati scoperti altri due corpi durante la perquisizione del traghetto“, ha aggiunto. Il rogo, scoppiato all’alba del 18 febbraio sulla nave con quasi 300 persone a bordo, è stato spento solo una settimana dopo. Tra i 281 sopravvissuti – 230 passeggeri e 51 membri dell’equipaggio – c’erano due migranti afghani che non erano nell’elenco dei passeggeri, sollevando il timore che altri potessero essere saliti a bordo della nave senza essere registrati.

L’incendio è scoppiato due ore dopo che il traghetto aveva lasciato il porto greco di Igoumenitsa diretto a Brindisi. Le indagini per determinare le cause del rogo sono ancora in corso.

Promo