Brindisi: tentato omicidio la vigilia di Natale, gli indagati respingono le accuse

268 Visite

Hanno respinto le accuse davanti al gip del tribunale di Brindisi, i due brindisini arrestati con l’accusa di tentato omicidio aggravato da motivi abietti in relazione all’accoltellamento di un 33enne residente nella città, avvenuto la notte del 24 dicembre 2021 nei pressi di un locale del centro.

Umberto Martina, 30 anni, e Niccolò De Marco, 27, sono stati interrogati oggi dal giudice per le indagini preliminari Valerio Fracassi che ha firmato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere eseguita lo scorso 31 marzo dagli agenti della Squadra Mobile. Gli avvocati Laura Beltrami, Luciana Todisco e Rosanna Fioretti presenteranno ricorso al tribunale del Riesame.

Stando a quanto ricostruito, la notte della vigilia di Natale i due avrebbero agito per vendicare un amico con il quale il 33enne aveva avuto una colluttazione per motivi di gelosia. Gli indagati sono ristretti nel carcere di Brindisi.

Promo