Stea, pretestuose polemiche Pd su liste civiche

70 Visite

«Le continue polemiche sulla presenza delle liste civiche nella maggioranza che guida la Regione Puglia, appaiono inutili e pretestuose. Comprendo ma non condivido il timore di qualcuno che rischia di non trovare un ‘posto al sole’ alle prossime elezioni politiche del 2023, sebbene il ruolo affidato ad ognuno di noi dagli elettori deve essere quello di cercare di governare al meglio il territorio e mai più invece di assicurarsi un vitalizio politico a spese degli altri. Nelle urne ci si confronta a colpi di voti, tranne i fortunati dei collegi blindati, ma la politica deve essere ben altro».

Lo dichiara Gianni Stea, commissario regionale di ‘Noi di Centro’, in merito alle polemiche nel centrosinistra pugliese. «Ricordo a tutti i rappresentanti dei partiti classici dell’area di centrosinistra – aggiunge – che senza i civici ed i moderati di centro le ultime elezioni regionali avrebbero rischiato un esito ben diverso. E lo stesso discorso vale non solo per le prossime politiche, ma anche per tutte le prossime tornate elettorali locali e nazionali».

Promo