Operazione “Nexus” a Brindisi: arrestate 10 persone

30 Visite

Sono 21 in tutto gli indagati nell’inchiesta coordinata dalla Dda di Lecce e chiamata convenzionalmente Nexus, che oggi è sfociata nell’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 10 persone tra Brindisi, Erchie e Livorno.

Stando a quanto contestato nel provvedimento firmato dal gip del tribunale di Lecce, Cinzia Vergine ,alcuni degli indagati ai quali è contestata l’appartenenza all’associazione di stampo mafioso Sacra corona unita (Scu), riconducibile alla frangia ritenuta guidata da Francesco Campana, avrebbero realizzato “attività estorsiva” anche in occasione di alcuni eventi attrattivi organizzati a Brindisi. Fra questi “il Wine Festival”, il “Salone Nautico della Puglia (Snim)” e la festa in onore dei santi patroni.

Le contestazioni si riferiscono al 2018. «Noi siamo gli amici degli amici e qui ci stiamo prendendo in mano tutto», avrebbero detto alcuni indagati stando alla trascrizione della conversazione telefonica riportata nell’ordinanza. Fra i gravi indizi di colpevolezza, anche le dichiarazioni rese da alcuni collaboratori giustizia brindisini. Alcuni degli indagati avrebbero anche agito per assicurarsi la gestione di aree adibite a parcheggi a pagamento, il monopolio dei servizi di guardiania e la gestione delle slot-machine.

Promo