Caso Haggis: gip non convalida il fermo: non ci sarebbe il pericolo di fuga, ma resta ai domiciliari

26 Visite

Nessun pericolo di fuga, ma pericolo di inquinamento delle prove e di reiterazione del reato di violenza sessuale.

Per queste motivazioni il gip del tribunale di Brindisi, Vilma Gilli, non ha convalidato il fermo del regista e sceneggiatore canadese, premio Oscar, Paul Haggis, eseguito sabato scorso, dopo la denuncia per violenza sessuale presentata da una donna inglese, ma ha disposto la custodia ai domiciliari così come chiesto dalla procura brindisina.

I pm Antonio Negro e Livia Orlando hanno anche chiesto l’incidente probatorio per raccogliere le dichiarazioni della donna nel contradittorio fra le parti.

Promo