Puglia, tensione sul Piano casa: altro rinvio per la proposta di legge

55 Visite

Ancora uno stop alla discussione in V commissione consiliare della proposta di legge per il nuovo Piano casa. Questa mattina in V commissione era in calendario la votazione del “Programma eco-casa di riqualificazione, rigenerazione e riutilizzo del patrimonio edilizio esistente”, di cui è primo firmatario il consigliere Fabiano Amati (Pd) ma dopo l’approvazione all’unanimità del primo articolo, relativo alle finalità ed obiettivi, i lavori sono stati sospesi e rinviati per consentire ai commissari di approfondire alcuni aspetti legati agli ambiti d’intervento.

«E’ curioso vedere dice Amati – la maggior parte della maggioranza e quasi tutta l’opposizione attestati su soluzioni quanto più ampie, eque e nel rispetto del Piano paesaggistico, e la rappresentante del Governo regionale impegnata, invece, nel limitare o addirittura vanificare gli effetti del Piano casa e nel sottrarre ai comuni il loro più sacrosanto diritto a pianificare il territorio, nel più anacronistico dirigismo e centralismo. Se guardassimo in faccia la realtà, fatta di ambiente, produzione, legalità e interesse per un settore ad altissima densità di posti di lavoro, forse non staremmo a consumare le nostre giornate su prese di posizione ideologiche e del tutto inconciliabili con i tempi amari che stiamo vivendo. C’era una volta, ahimè, la sinistra che si occupava del popolo».

Critiche anche da Fdi: “Più che Piano Casa, questa maggioranza avrebbe bisogno di tornare a casa. Quanto meno per trovare un accordo su un provvedimento urbanistico atteso da tempo da cittadini, imprese e Comuni”.

Promo