Petrolio russo e il caso Lukoil – “Se provato, Usa hanno doppia faccia ai danni dell’Europa”

32 Visite

Se provato e veritiero, il caso Lukoil ha mostrato il vero volto degli americani che da un lato guadagnano vendendoci gnl e petrolio e dall’altro lo acquistano dalla Isab di Priolo che lo importa dalla Russia.

Di modi per arginare le sanzioni ce ne sono molteplici, certamente entriamo nell’illecito. 

Il Giornale d’Italia ha sentito per l’occasione Michele Marsiglia (Presidente FederPetroli Italia) che da tempo evidenzia la necessaria esigenza di tornare al gas russo

Al momento non capiamo quale sia il grande scoop del Wall Street Journal, dato che tutto, se veritiero è legale. Si parla di prodotto raffinato, quindi una volta lavorato, quando esce dalla raffineria è diverso. 

 Se così fosse, gli USA hanno una doppia faccia, oltre che un doppio guadagno ai danni dell’Europa e di altri.

Con Isab si è verificata una cosa strana e paradossale: essendo una società russa non ha avuto più garanzie dalle banche per acquistare petrolio da altri stati ma, nello stesso tempo non potrà neanche più ricevere greggio russo.

Promo