Incendio appiccato da detenuto nel carcere di Brindisi: l’intervento degli agenti evita il peggio

38 Visite

Un incendio è divampato nel carcere di Brindisi la scorsa notte a causa di un materasso dato alle fiamme da un detenuto di origini tunisine. Secondo quanto emerso finora, l”uomo – che con ogni probabilità soffre di problemi di natura psichica – avrebbe scaraventato le lenzuola sul pavimento per poi appiccare il fuoco nella sua cella. L”intervento della polizia penitenziaria e dei vigili del fuoco ha evitato il peggio e salvato il detenuto che si stava ferendo con una lametta. La cella è stata invasa dal fumo, così come parte del corridoio carcerario, ma nessuno è rimasto intossicato.

Promo