Intervista a Fabio Milella, musicista e cantautore pugliese

41 Visite

1.       Che rapporto hai con la tua terra? La copertina del tuo album vuole essere un richiamo alle terre pugliesi?

Assolutamente sì, la mia terra mi ha sempre permesso di esprimermi e di essere quello che sono. I colori e gli amori che ho vissuto dentro e fuori di me mi hanno sempre accompagnato piacevolmente in tutto il mio percorso di vita. La puglia e i pugliesi sono una meraviglia.

 

2.       Nel brano “Ti ho mentito per anni” (leggi qui) parli di un amore intenso ma complicato. Credi, che le bugie sono necessarie per portare avanti una storia d’amore?

No, credo che le bugie fanno morire il rapporto, un vero rapporto d’amore non ha bisogno di bugie, ma solo di complicità. Amare vuol dire avere una complice con la quale rubare il tempo…

 

3.       Come è nata la collaborazione con Tommaso de vito Francesco e Paola Damiana de Candia per questo brano?

Tommaso e Paola sono la mia forza, insieme abbiamo fatto un percorso bellissimo che mi ha portato fin qui e che mi accompagnerà per i prossimi anni. Siamo sempre in fermento e pieni di idee da sviluppare

 

4.       Credi che i tuoi studi di musica classica influiscano sul tuo modo di scrivere la musica oggi?

No, anche perché i miei studi di musica classica lasciano il tempo che trovano, nel senso che ero molto distratto dagli spartiti di musica classica e molto attratto dagli accordi della musica leggera che mi permettevano di accompagnarmi

 

5.       Nel gennaio 2022 hai pubblicato l’ultimo singolo “Chiedimi se sono felice”, è l’anticipazione di un futuro album?

“Chiedimi se sono felice” è un brano a sé, scritto durante il covid, che avevo voglia di pubblicare, è nato quasi per gioco, ho girato il brano a Tom (Tommaso de vito Francesco) che lo ha arrangiato. In cantiere abbiamo altri brani, ma non svelo altro…

 MAURIZIO RANA

Promo