Xylella: più di mille gli ulivi abbattuti in Puglia da giugno ad oggi

29 Visite

Sono 1.054 gli ulivi infettati dalla xylella abbattuti in Puglia, da giugno a oggi.

Lo rende noto Coldiretti Puglia, sulla base dei dati del portale “Emergenza Xylella” che segnala un totale di 240 piante infette rinvenute nel piano di monitoraggio 2022, con altri 10 ulivi infetti a Fasano in provincia di Brindisi. «Serve tempestività per estinguere immediatamente i focolai attivi con gli ulivi infetti che sono fonti di inoculo della malattia», aggiunge l”associazione. L”impatto economico potrà crescere fino a 5,2 miliardi di euro sulla base dello studio della rivista americana Pnas. Per provare a invertire la rotta, Coldiretti e Unaprol sono impegnati nel tentativo di «salvare la piana degli ulivi monumentali dal batterio della Xylella che sta distruggendo l”olivicoltura pugliese» anche con l”aiuto della «task force cinofila e col supporto scientifico dei ricercatori dell”Ipsp del Cnr».

«La Xylella ha inciso anche sulla campagna olivicola in corso in Puglia, dove in provincia di Brindisi denuncia Coldiretti Puglia – la raccolta subirà una riduzione generale del 20-25%. Nella parte sud del territorio provinciale il fenomeno interessa oramai tutti gli oliveti con conseguenze anche sulla produzione ed una diminuzione del prodotto che in tali comprensori raggiunge oltre il 50% rispetto alle annate precedenti».

Promo