Nota del presidente del Comitato di Protezione Civile, Bruno dopo l’omicidio del 19enne: le istituzioni facciano quadrato

34 Visite

Di seguito, una nota del consigliere Presidente del Comitato regionale permanente di Protezione Civile, Maurizio Bruno:

«In questo momento di dolore, lutto e sgomento per l’intera nostra comunità, sconvolta e scioccata, le istituzioni tutte devono fare quadrato e mostrarsi unite mettendo da parte ogni distanza e divisione.

Dalla politica alle scuole, dall’associazionismo alle famiglie, dal mondo produttivo a quello sindacale, tutti, tutti dobbiamo mostrarci compatti e avere un’unica voce nel respingere l’orrore della violenza e nel sostenere le forze dell’ordine nel loro lavoro di indagine.

Questo è il momento del dolore e della vicinanza alla famiglia del povero Paolo Stasi, ucciso sulla soglia di casa da criminali che sono certo saranno presto consegnati alla giustizia.

Allo stesso tempo questo è anche il momento dell’unità. Uniti dobbiamo individuare qualsiasi strada che contrasti la cultura della violenza in ogni sua forma. Coinvolgiamo in tutto questo la politica, le scuole, ogni cittadino.

Ma soprattutto chiediamo, pretendiamo maggiori e più serrati controlli su un territorio che nelle ultime settimane ha purtroppo registrato altri preoccupanti episodi di violenza tra i giovani, fino a questo brutale e sconvolgente omicidio.»

Promo