Screening per la prevenzione dei tumori ginecologici: il bilancio dell”importante iniziativa diagnostica

31 Visite

Oltre un mese di visite ed ecografie gratuite per oltre 500 donne. Si è concluso lo screening “Open day tumori ginecologici”, organizzato dall’Istituto Tumori di Bari, in collaborazione con ACTO Puglia – Alleanza contro il tumore ovarico, iniziato il 22 settembre in occasione della IV Giornata mondiale della prevenzione dei tumori ginecologici.

«Viste le numerose richieste pervenute in poche ore – afferma il Direttore generale Alessandro Delle Donne – abbiamo prorogato per oltre un mese le visite gratuite dell’Open day ginecologico, e, con uno sforzo organizzativo non di poco conto, abbiamo permesso a centinaia di donne di farsi visitare dallo staff medico dell’Unità operativa di ginecologia oncologica clinicizzata del dottor Gennaro Cormio. L’Unità è stata recentemente potenziata: dal 1° novembre ha preso servizio la dottoressa Vera Loizzi, professore di seconda fascia in ginecologia e ostetricia dell’Università degli Studi di  Bari Aldo Moro».

L’importanza degli screening per la prevenzione e la cura dei tumori è confermata dalle diverse patologie riscontrate nel corso dei controlli gratuiti: un tumore ovarico con ascite, una voluminosa neoformazione ovarica (22 cm) in una ragazza di 22 anni, 3 cisti ovariche, 6 fibromi uterini e 8 polipi deII’utero. Le pazienti a cui sono state diagnosticate queste patologie seguiranno ora percorsi di cura differenziati che prevedono visite e controlli di richiamo.

«I riscontri delle donne che hanno partecipato – fa sapere Annamaria Leone, presidente di ACTO Puglia, in una missiva inviata alla Direzione generale e alla Direzione sanitaria dell’Istituto – sono stati tutti molto positivi: i Dirigenti medici e gli Infermieri della U.O. di Ginecologica oncologica clinicizzata hanno dimostrato competenza, professionalità e grande disponibilità e l’istituto Oncologico di Bari ha confermato di essere una struttura ben organizzata e di avanguardia nel campo della ricerca e della cura dei tumori».

Promo