Botta e risposta tra Mazzarano ed Amati sulla nomine in AqP

31 Visite

Dichiarazione del Consigliere regionale Fabiano Amati, in replica alle dichiarazioni del Consigliere regionale Michele Mazzarano sul nuovo CdA di Aqp.

«Il collega Mazzarano, preso dalla smania di dover difendere l’indifendibile di Emiliano, pensa forse che bere l’acqua o depurarla dipenda dalla provenienza territoriale degli amministratori di Aqp?  Vuole forse dire che i cittadini delle province non rappresentate nel CdA di AQP saranno destinati a morire di sete o a galleggiare nei liquami?

Suvvia, smettiamola di giustificare una lottizzazione indegna che nel caso di AqP pensavamo superata.

Risale a Gaetano Salvemini l’invito ad evitare di ribaltare la missione dell’Acquedotto dal bere al mangiare. Mi spiace molto venire a sapere che in rappresentanza del territorio di Taranto, secondo il collega Mazzarano, non si possa annoverare il monito di Salvemini. Questo è probabilmente ciò che può fare più male ai territori, alla politica e alle ragioni del nostro impegno.»

Promo