Puglia: premio giovani eccellenze #studioinpugliaperchè

[epvc_views]

Premiati ieri, in occasione della cerimonia di premiazione tenutasi negli spazi del Bastione San Giacomo di Brindisi, i vincitori del premio Giovani eccellenze pugliesi #studioinpugliaperché, l’iniziativa dell’assessorato regionale all’Istruzione e diritto allo studio e arti rivolta alle menti giovani e brillanti che hanno deciso di proseguire gli studi in un’università, its, accademia di belle arti o conservatorio musicale della Puglia.

Giunto alla sua quinta edizione, Giovani eccellenze premia i migliori elaborati rispondenti all’hashtag #studioinpugliaperché, realizzati da diplomati e laureati triennali che abbiano conseguito il titolo con il massimo dei voti e che risultino iscritti nell’a.a. 2022/2023 ad un istituto di alta formazione pugliese. Importante novità inserita quest’anno è stata la possibilità di partecipare al concorso anche in gruppo, composto da non più di tre studenti, di cui almeno il capogruppo in possesso del requisito del massimo dei voti previsto dalla Legge n. 19/2010.

Ad essere premiati ieri sono stati 227 studenti e studentesse così suddivisi: 93 Uniba, 33 Poliba, 32 Unisalento, 16 Unifg, 8 Accademia di Belle Arti Bari, 6 Accademia di Belle Arti Lecce, 2 Lum, 2 Conservatorio di Foggia, 2 Accademia di Belle Arti Foggia, 2 Conservatorio di Lecce, 1 Conservatorio di Bari, 1 Lumsa, 1 Conservatorio Monopoli, 1 Its agroalimentare, 1 Its turismo, 1 Carlo Bo, 1 Its digital maker.

Il primo classificato, a cui è andato un premio di 2.000 euro, è stato lo studente di Unisalento Lorenzo Piccinno, il secondo classificato, che si aggiudicato un premio di 1.500 euro, è stato Davide Facchini di Uniba e il terzo posto è andato alla studentessa di Poliba, Annarita Bianco con un premio di 1.000 euro. Tre le menzioni speciali previste quest’anno, tutte del valore di 2.000 euro, che sono state assegnate a Michele Alessio Gaballo del Conservatorio musicale di Lecce, Giulia Maria Ancona dell’Accademia di Belle Arti di Lecce e al gruppo di studenti Francesco Lo Gerfo, Antonella Pia Meola, Annamaria Altamura di Unifg. Previsto, inoltre, anche un premio per l’elaborato più votato on line del valore di 1.5000 euro che è stato assegnato alla studentessa di Unisalento Francesca Caramia con ben 1012 voti ricevuti.

«Oggi – ha commentato l’assessore regionale all’Istruzione, Sebastiano Leo, in occasione della premiazione – premiamo ragazzi e ragazze che hanno scelto di proseguire i loro studi in Puglia, scegliendo un’università, un conservatorio, un Its o un’accademia della Puglia. Tutte giovani eccellenze che hanno puntato sul nostro sistema di alta formazione e che lo farebbero ancora, come emerge dai loro bellissimi elaborati. In queste 5 edizioni del Premio giovani eccellenze abbiamo premiato 1200 studenti per un totale di oltre 700.000 euro di premi e un impegno finanziario da parte del mio assessorato pari a 1.000.000 di euro»

«A chi parla della fuga dei cervelli – ha detto – noi invece vogliamo raccontare di quanti e quante scelgono di restare, di studiare nel loro paese d’origine, scegliendo un sistema di alta formazione valido e inserito in un territorio dalle bellezze straordinarie con una grande qualità della vita. Ringrazio Arti per la grande sinergia con cui lavoriamo da anni su questo e su altri tantissimi progetti e la giuria del premio che non ha fatto mancare la sua preziosa collaborazione ma soprattutto i tantissimi ragazzi e ragazze che, insieme alle loro famiglie, scelgono di costruire qui il loro futuro»

News dal network

Promo