John Lennon torna tra noi

[epvc_views]

 

Il prossimo disco dei Beatles uscirà grazie all’intelligenza artificiale e si potrà sentire la voce cantante del grande Lennon. Ovviamente nel futuro prossimo si potranno ascoltare canzoni totalmente nuove cantate anche da chi ci ha lasciati da più decenni come John Lennon.

 

Non è una notizia importante solo per i fan del grande quartetto inglese ma riguarda tutti noi.

 

I fautori della tecnologia parlano di una opportunità eccitante che sarebbe il futuro e che ci porterà lontano anche se non si sa dove.

 

Una volta esistevano i falsari che replicavano i quadri dei grandi maestri, che però andavano in galera se li spacciavano per autentici. Oggi la legge impone molte limitazioni all’attività di fabbricazione di copie e tutti gli acquirenti di falsi -anche se autografati dall’autore dell’originale- sono disponibili a comperarle solo se costano molto meno. Il falso vale meno dell’originale.

 

Invece oggi se l’autore del falso è una macchina che si vuole credere essere intelligente qualcuno si eccita come se si resuscitasse l’autore vero. È un esempio lampante di come la gente sia stata ipnotizzata dal “pensiero unico” tecnocratico fino a sostenere follie così evidenti.

 

Naturalmente tutto ciò ha un senso economico: si spenderanno milioni per realizzare e lanciare sul mercato canzoni e film di artisti trapassati da decenni per rastrellare miliardi dagli spettatori incuriositi e affezionati a quei volti e quelle voci. Poi, dopo qualche anno, non si distinguerà più il vero dal falso e avremo azzerato le personalità che hanno materialmente fatto la nostra attuale cultura ed identità. Questa che stiamo raccontando è la tecnica che fagocita la umanità.

 

Si troverà un bel giorno una dichiarazione -che si dirà essere inedita- di un Papa o di un Presidente molto popolare che dirà una cosa che influenzerà il pensiero e la storia delle genti. Naturalmente falsa e costruita a bella posta.

 

Chi potrà distinguere il vero dal falso? Chi avrà la forza di punire i falsari se questi dovessero essere i mammasantissima della politica e dell’economia? Come si potrà controllare tutto questo? Un’opera falsa toglierà lavoro e successo ad un artista in carne ed ossa? Se si volesse fermare o rallentare lo sviluppo di queste vere e proprie armi, come si fa?

 

Si tratta di una vera Babilonia che accelererà la implosione del mondo Occidentale senza bisogno di una guerra nucleare.

 

Questa è la intelligenza artificiale cioè uno strumento per coloro che l’hanno voluta per aumentare la propria forza a scapito di noi tutti senza alcuna considerazione delle conseguenze di sistema.

 

CANIO TRIONE

News dal network

Promo