“Mi impegno per la legalità”: al via le istanze del concorso per le scuole superiori

[epvc_views]

La Commissione regionale di studio e d’inchiesta sul fenomeno della criminalità organizzata in Puglia, insediata presso il Consiglio regionale della Puglia tramite la Sezione Biblioteca e Comunicazione istituzionale, promuove la seconda edizione del bando di concorso “Mi impegno per la legalità”, rivolto agli studenti degli Istituti secondari di secondo grado del territorio regionale.

Il bando, che lo scorso anno ha visto la partecipazione di più di 60 scuole del territorio pugliese, consiste nella realizzazione di opere letterarie o artistiche o digitali, ed è finalizzato alla promozione e diffusione della cultura della legalità e della cittadinanza responsabile tra i giovani.

Il Presidente della Commissione regionale di studio e d’inchiesta sul fenomeno della criminalità organizzata in Puglia, Renato Perrini, ha dichiarato: «Questa seconda edizione del concorso “Mi impegno per la legalità” conferma la volontà della Commissione di accompagnare i nostri ragazzi in una delle più affascinanti fasi del loro percorso di vita per divenire cittadini. Educare alla legalità non è un compito che spetta ad una sola istituzione, è compito di tutti: parte dalla famiglia, cresce a scuola e si fortifica di pari passo con la crescita. L’invito che rivolgo alle ragazze e ai ragazzi della nostra Regione è quello di essere sempre cittadini attivi, partecipi, non solo nella lotta alla criminalità e alla corruzione, perché la loro personale crescita culturale e sociale è la base fondamentale per diventare di buoni cittadini. In questo percorso, la politica può essere sostegno reale nella costruzione di un futuro migliore per la nostra società. Lo scorso anno non immaginavamo di poter ricevere in cambio un’incredibile risposta non solo in termini numerici ma anche qualitativi, con opere letterarie, artistiche e digitali che raccontavano quanto la legalità sia molto importante per i nostri ragazzi nella loro vita quotidiana. Per questo abbiamo proposto la seconda edizione del concorso con la convinzione che possa contribuire alla diffusione dell’educazione alla legalità, incentivando la partecipazione attiva dei giovani alla lotta all’illegalità».

Il concorso ha la finalità di contribuire all’educazione alla legalità, favorendo lo sviluppo nei giovani della coscienza civile e democratica e la riflessione sui temi connessi, per incentivare la partecipazione attiva nella lotta alla criminalità e alla corruzione.

L’obiettivo è promuovere la costruzione di un messaggio efficace, da rivolgere innanzitutto ai coetanei, mediante la libera creatività dei ragazzi, favorendo lo scambio di informazioni e conoscenze, nonché di messaggi ed esempi positivi.

Sono previsti quarantotto premi pari ad € 500,00, che saranno assegnati agli Istituti scolastici che hanno candidato l’opera.

I premi sono distribuiti per le diverse province, tenuto conto della popolazione scolastica.

News dal network

Promo