Giornata internazionale dell’infanzia e dell’adolescenza 2023: presentato il calendario degli appuntamenti

[epvc_views]

Non solo un momento gioioso, ma soprattutto un’occasione di richiamo all’impegno delle istituzioni in favore dei minori, per garantire loro i fondamenti di benessere sociale”: per il Garante dei diritti del minore, dell’infanzia e dell’adolescenza, Ludovico Abbaticchio, la celebrazione di una data è soprattutto un’opportunità strategica per raccontare le emergenze che stringono la popolazione più giovane.

Con queste premesse, è stata presentato a Bari, nella sala “Campione” del Consiglio regionale di Puglia, il programma completo della “Giornata Internazionale dell’infanzia e dell’adolescenza”, un calendario di appuntamenti che sarà valorizzato dalla presenza di Vincenzo Schettini, docente di fisica ed influencer riconosciuto dal popolo del web, pronto ad incontrare gli studenti ed a servirsi della propria capacità comunicativa per trasmettere entusiasmo e gioia di studiare per crescere. Il primo incontro, il 17 ottobre alle 11.30 a Trani, nel Liceo scientifico “Vecchi”. A seguire, Schettini sarà a Taranto, nel teatro “Fusco”, alla stessa ora del giorno 14 novembre, per concludere il tour denominato “la Fisica che ci piace – lo show”, il 27 novembre prossimo, alle 16, nell’Agorà del Consiglio regionale di Puglia, in via Gentile.

«Sento il bisogno – ha precisato Abbaticchio – di ricordare come la Puglia sia la quarta regione italiana, dopo la Campania, per numero di minori non accompagnati, circa 750, di cui ben settecento seguiti nei centri di accoglienza, ed una cinquantina sotto la tutela degli enti locali che si sono fatti carico di questo compito. Ma nei C.A.R.A. (Centro Accoglienza Richiedenti Asilo) e negli Hot-spot stazionano ancora troppi minori, in un numero che si avvicina ai 1500. Questo è purtroppo un grave pregiudizio per la loro crescita. Il compito che mi sono dato, come Garante, è quello di stimolare gli organismi ad aumentare i finanziamenti per i centri di accoglienza, in modo da garantire ai ragazzi una piena serenità ambientale». Abbaticchio ha annunciato anche una specifica visita, prevista per il giorno 20 novembre, in due distinti centri di accoglienza di minori e minori stranieri non accompagnati, attivi nella regione.

Nel corso della conferenza stampa, è stato precisato come il 23% della popolazione italiana sarebbe sotto la soglia di povertà e in questo numero ci sono soprattutto i minori, i soggetti più fragili del sistema. La scuola, secondo il Garante, è ancora uno degli strumenti di promozione sociale più efficaci. Serve un sistema scolastico nuovo, più moderno, inclusivo, attivo fino alle 18, per sottrarre i ragazzi alle possibili devianze dietro l’angolo, in un panorama in cui i danni da post Covid-19 alla salute psicofisica non sono ancora abbastanza compresi.

«Siamo nell’anno europeo delle competenze, – è il commento di Giuseppe Musicco, dirigente regionale della sezione Supporto alla legislazione –  ed i rapidi mutamenti tecnologici rischiano di creare marginalità. Il tema della formazione è fondamentale. È quanto mai opportuno non arrendersi, non fermarsi davanti alla difficoltà dello studio, perché dietro le difficoltà c’è sempre l’occasione di riscatto e di promozione umana».

News dal network

Promo