«Fra i nati da donna non è sorto alcuno più grande di Giovanni il Battista», il caffè spirituale di mons. Savino

72 Visite

CAFFÈ SPIRITUALE                             

GIOVEDÌ 14 DICEMBRE 2023

SAN GIOVANNI DELLA CROCE, PRESBITERO E DOTTORE DELLA CHIESA 

– MEMORIA

       ===☕️===

           —–•••—–

«Non ci sia per me altro vanto che nella croce del Signore nostro Gesù Cristo,
per mezzo della quale il mondo per me è stato crocifisso, come io per il mondo». (Cf. Gal 6,14)

✠ Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

VANGELO

Non ci fu uomo più grande di Giovanni Battista.

✠ Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 11,11-15).
In quel tempo, Gesù disse alle folle:
«In verità io vi dico: fra i nati da donna non è sorto alcuno più grande di Giovanni il Battista; ma il più piccolo nel regno dei cieli è più grande di lui.
Dai giorni di Giovanni il Battista fino ad ora, il regno dei cieli subisce violenza e i violenti se ne impadroniscono.
Tutti i Profeti e la Legge infatti hanno profetato fino a Giovanni. E, se volete comprendere, è lui quell’Elìa che deve venire. Chi ha orecchi, ascolti!».

Parola del Signore.

MEDITAZIONE 

Attribuita a San Macario l’Egiziano [(? – 390) monaco],
Omelie spirituali, n° 19 

Farsi violenza per diventare la dimora del Signore

Chi vuole avvicinarsi al Signore, essere degno della vita eterna, diventare la dimora di Cristo, essere riempito di Spirito Santo, per portare i frutti dello Spirito (…) deve innanzitutto credere fermamente nel Signore e poi consegnarsi senza riserve ai suoi comandamenti. (…) Deve farsi violenza per essere umile davanti ad ogni uomo (…), come dice il Signore: “Imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per le vostre anime” (Mt 11,29). Egualmente, deve esercitarsi con tutte le forze ad essere abitualmente misericordioso, dolce, compassionevole e buono, come dice il Signore: “Siate misericordiosi, come è misericordioso il Padre vostro” (Lc 6,36). E ancora: “Se mi amate, osserverete i miei comandamenti” (Gv 14,15). E “Fatevi violenza, poiché sono i violenti che s’impadroniscono del Regno dei cieli”. E “Sforzatevi di entrare per la porta stretta” (Lc 13,24). In ogni cosa, dovrà prendere ad esempio l’umiltà, il comportamento, la dolcezza, il modo di vivere del Signore. (…)

Perseveri nella preghiera, chieda senza stancarsi che il Signore venga a dimorare in lui, lo risani e gli dia la forza di osservare tutti i comandamenti, e il Salvatore stesso diventi la dimora della sua anima. Allora, ciò che compie facendosi violenza, senza seguire la natura, lo compirà di buon grado, perché si abituerà totalmente al bene, si ricorderà senza sosta del Signore e l’aspetterà con grande amore. Quando il Signore vedrà tale risolutezza (…), avrà pietà di lui, lo libererà dai nemici e dal peccato che abita in lui, e lo colmerà di Spirito Santo. Così, ormai, osserverà tutti i comandamenti del Signore in tutta verità, senza violenza né fatica, o, piuttosto, sarà il Signore stesso che compirà in lui i suoi precetti e produrrà in modo perfetto i frutti dello Spirito (cfr Gal 5,22).

PADRE NOSTRO…

ORAZIONE 

O Dio,
che hai reso il santo presbitero Giovanni [della Croce]
maestro della rinuncia perfetta di sé
e appassionato discepolo della croce,
concedi a noi di restare sempre saldi nella sua imitazione
per giungere alla contemplazione eterna della tua gloria. Per Cristo nostro Signore. Amen.

✠ Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Amen.

             ******

«Stillate, cieli, dall’alto
e le nubi facciano piovere il Giusto;
si apra la terra
e germogli il Salvatore». (Cf. Is 45,8)

In Cristo Gesù, nostra Speranza, Via, Verità e Vita, sia benedetta questa giornata.

+ don Francesco

News dal network

Promo