Marine di Puglia, lo sviluppo a misura di destinazione

69 Visite

“Lo sviluppo a misura di destinazione” è il titolo del focus di co-progettazione per le imprese e la governance turistica, per l’organizzazione dell’offerta e della destinazione “Marine di Puglia”, che si è tenuto presso la Camera di Commercio di Brindisi, Sala Alfredo Malcarne. Presenti le imprese del settore turistico/ricettivo, le amministrazioni pubbliche e gli stakeholder locali.

Si è trattato di uno dei quattro workshop sulla destinazione “Marine di Puglia”, nell’ambito del Fondo di Perequazione 2021/2022, in coerenza con le linee programmatiche sul Turismo, frutto della
collaborazione fra Unioncamere Puglia e le cinque Camere di Commercio pugliesi, con il supporto tecnico di Isnart – Istituto Nazionale di Ricerche sul Turismo. L’obiettivo è consolidare e valorizzare l’attrattività del territorio attraverso lo strumento delle destinazioni turistiche e degli attrattori culturali.

Una strategia di sistema che mira:
al rafforzamento e alla qualificazione delle iniziative di promozione e sviluppo locale, dell’offerta turistica integrata, coordinata e sostenibile; a garantire una migliore esperienza di turismo; a costruire una cultura turistica della destinazione, anche in termini di impatto con la comunità locale.

In apertura i saluti del commissario straordinario della CCIAA Brindisi – Antonio D’Amore, a seguire gli interventi di Mariza Righetti – Isnart – “L’Osservatorio sull’economia del turismo delle Camere di Commercio: il turismo in Puglia, analisi e tendenze”; Giovanna Tinunin – Isnart:“La destinazione Marine di Puglia” e le testimonianze di Giuseppe Danese – presidente del Distretto della Nautica da Diporto di Puglia e di Enzo Di Roma, presidente del Consorzio Albergatori Carovigno-Monopoli. Sono stati organizzati tavoli di lavoro far emergere le reali esigenze e le necessità degli operatori del territorio e degli stakeholder turistici della destinazione.
(fonte e foto: antennasud)

News dal network

Promo