Bilancio, Galante : “Non votiamo leggi ad personam. Discutere nell’Omnibus la norma per cancellare tutti i vitalizi”

69 Visite

Nota del capogruppo del M5S Marco Galante:

«Le leggi ad personam sono da sempre una prerogativa del centrodestra e le lasciamo volentieri a loro. Innanzitutto la legge del 2012 già prevede che l’erogazione del vitalizio per i Consiglieri regionali condannati in via definitiva per reati contro la Pubblica amministrazione e colpiti dall’interdizione dai pubblici uffici è esclusa ai sensi degli articoli 28 e 29 del codice penale. Ora il consigliere Ventola, che negli anni insieme al suo gruppo e a tutti gli altri presenti in consiglio ha sempre votato contro le proposte del M5S per abolire i vitalizi improvvisamente si ricorda che parliamo di un privilegio e presenta un emendamento per escludere l’erogazione anche agli ex consiglieri la cui pena sia stata condonata per l’indulto».

«Caso strano quello che è successo a un ex consigliere della sua provincia. Ci dispiace per lui, ma non ci facciamo strumentalizzare per battaglie personali, per questo a differenza di quanto fatto in commissione non abbiamo votato a favore. Non accettiamo lezioni di morale da Fratelli d’Italia e non approviamo norme per consentire ripicche personali. Se il collega vuole  presentare nell’omnibus un articolo per l’abolizione dei vitalizi e il ricalcolo con il metodo contributivo saremo i primi a firmarlo insieme a lui. Stessa cosa vale a livello nazionale, dove da sempre diamo battaglia per l’abolizione dei vitalizi. In questo modo faremo risparmiare i cittadini e renderemo un servizio alla comunità».

News dal network

Promo