In moto tra le dune di Torre Guaceto: fermati due giovani centauri

53 Visite

In sella alle loro moto, sfrecciavano a tutta birra tra le dune della riserva. Per questo, nella mattinata di domenica, i carabinieri della Stazione di Carovigno, allertati dagli operatori del Consorzio di Gestione di Torre Guaceto, sono intervenuti identificando due motociclisti, un 18enne ed un 16enne, che, a velocità sostenuta, a bordo delle rispettive moto, sfrecciavano nella riserva naturale in violazione del divieto esistente in quell’area. I due centauri sono stati bloccati nella zona di riserva integrale, quella più delicata, mentre in sella alle loro moto, dopo aver attraversato le dune, stavano per lasciare l’area.

Nel corso del controllo è emerso che le motociclette erano entrambe prive di targhe nonché della prevista copertura assicurativa per la responsabilità civile verso terzi. I due giovani sono stati sanzionati amministrativamente e i mezzi sono stati sottoposti a sequestro ai fini della successiva confisca, così come previsto dal vigente codice della strada. Il Consorzio di Gestione di Torre Guaceto, formato dal Comune di Carovigno, dal Comune di Brindisi e dal WWF Italia, ha come obiettivo la conservazione e la valorizzazione dell’area. Situata nei Comuni di Carovigno e Brindisi, la zona si estende per 1.800 ettari, lungo un tratto di costa tra i più conservati e rappresentativi della costa adriatica, con paludi e dune alte fino a 10 metri e una Torre saracena che racconta la storia di questa zona. (antennasud)

News dal network

Promo