Liste d’attesa. Splendido: “Sacrosanto il grido di dolore di Confindustria Sanità”

52 Visite

«Condivido il grido di dolore del presidente di Confindustria Sanità, Paolo Telesforo. Quello del diritto alla salute di una comunità, del diritto a vedersi garantita un’offerta sanitaria, pubblica e privata, in grado di rispondere con adeguatezza e tempestività alle istanze dell’utenza, è tema sacrosanto e irrinunciabile di cui, personalmente, mi sono occupato a più riprese, scontrandomi spesso con l’inerzia quando non con gli scippi, tentati o perpetrati, di questi governo regionale ai danni della Capitanata. Anche in questa circostanza, su un fatto così rilevante, ero pronto a muovere all’esecutivo l’ennesima interrogazione e richiesta di chiarimenti, salvo poi apprenderli a mezzo stampa.

Ciò non fa venir meno la valenza delle argomentazioni di Confindustria Sanità, che delinea un contesto sanitario assolutamente bisognoso di una classe dirigente che lo preservi e tuteli per il diritto che i nostri cittadini hanno a vedersi riconosciute le giuste cure e i servizi occorrenti e per mettere la parola fine ad una migrazione sanitaria pagata da tutti noi a caro prezzo, e non solo metaforicamente. Nell’esprimere la mia vicinanza agli operatori del settore, tanto nel pubblico quanto nel privato convenzionato, ribadisco loro che mi troveranno sempre al loro fianco in questa battaglia». Lo dichiara il consigliere regionale Lega, componente della Commissione Sanità, il foggiano Joseph Splendido.

News dal network

Promo