Regione, avviso progetto Costa, al via la presentazione iniziative per turismo accessibile

30 Visite

Qualificare e potenziare il sistema dell’accessibilità turistica della Puglia per fare in modo che l’esperienza di viaggio garantisca il ‘diritto alla felicità’ per tutti. E’ la finalità dell’Avviso, pubblicato e attivo dal 25 gennaio 2024, per la selezione di Progetti di Rete in attuazione del Progetto Costa (Comunità ospitali per il turismo accessibile), a valere sull’annualità 2024.

Con una disponibilità complessiva di 1,3 milioni di euro, il Dipartimento Welfare della Regione Puglia e Pugliapromozione (agenzia regionale del turismo), in sinergia col Dipartimento regionale Turismo e Cultura, avviano il percorso finalizzato alla selezione di Progetti di Rete pilota che disegnino, lungo tutta la regione, comunità accessibili e un nuovo modo di fare le vacanze in Puglia, senza barriere.

A partire dal mare, per arrivare ai borghi e alle aree dell’entroterra. L’obiettivo è fare rete tra operatori turistici, enti del terzo settore ed enti pubblici (a partire dai Comuni) che potranno presentare progettualità in forma associata per valorizzare ancora di più le bellezze della Puglia e renderle accessibili a tutti. La scadenza per la partecipazione è fissata al 29 febbraio 2024.

«L’Avviso con cui verranno finanziati attraverso risorse del Ministero della Disabilità progetti sperimentali finalizzati alla creazione di comunità accessibili punta a rendere la nostra amata Puglia sempre più inclusiva. Con questa iniziativa, che è il frutto di un lavoro congiunto e integrato, ci rivolgiamo ad una platea vastissima, dalle persone con disabilità a cui è rivolta la nostra particolare attenzione, passando per i genitori con figli piccoli fino ad arrivare agli anziani. Come istituzioni siamo sempre chiamati ad operare affinché tutti abbiano le stesse possibilità in questo caso di apprezzare e vivere le bellezze che la nostra meravigliosa Regione presenta e offre, valorizzandole attraverso il contributo di tutte le parti chiamate in causa, mettendole a disposizione dei nostri concittadini tutto l’anno e non solo nei mesi estivi», dichiara l’assessora al Welfare, Rosa Barone.

«Il progetto Costa – ricorda l’assessore al Turismo, Gianfranco Lopane è il frutto di un importante lavoro di squadra interassessorile, tra Welfare e Turismo, che punta a sostenere progettualità rivolte all’inclusione e al turismo accessibile. Con l’Avviso attivo da oggi diamo seguito a questa sinergia per rendere la Puglia, attraverso servizi ed esperienze, una terra di ospitalità totale, riconoscibile in Italia e nel mondo, ma anche un esempio di buone pratiche di condivisione tra operatori pubblici e privati. Tracciamo ponti per garantire a tutti il diritto alla felicità».

L’avviso disciplina la concessione e l’erogazione di un contributo per dare vita a comunità turistiche ospitali, attraverso il potenziamento e la realizzazione di servizi e attività rivolti alle persone con disabilità. I progetti di rete dovranno realizzare servizi turistici per la fruizione e la mobilità accessibili, nonché acquisto di materiali, infrastrutture leggere (per esempio segnaletica), strumenti tecnologici per le attività di ospitalità, escursionismo e visite guidate alla portata di tutti; predisporre e organizzare pacchetti turistici integrati per persone con disabilità con servizi turistici ad hoc; comunicare e divulgare tutte le attività promosse; organizzare e produrre servizi socio-educativi a supporto dell’utenza e della offerta turistica. Gli stessi progetti di rete dovranno inoltre attivare percorsi di formazione e accompagnamento, che comprendano anche tirocini, per favorire altresì l’inclusione e il coinvolgimento lavorativo delle persone con disabilità nelle attività di ideazione della esperienza turistica accessibile.

News dal network

Promo