Brindisi, trovato grazie alla geolocalizzazione: poliziotti salvano 60enne

47 Visite

Gli uomini della Polizia di Stato della Questura messapica hanno soccorso un sessantenne brindisino che, in preda alla disperazione dovuta a problemi personali, aveva deciso di farla finita lasciandosi cadere dalla scogliera del litorale a nord del capoluogo. Ad allertare il numero di emergenza è stata la moglie dell’uomo, la quale, preoccupata per il mancato rientro a casa del marito, ha fornito la posizione registrata dal sistema di geo localizzazione montato sull’auto di proprietà. Le pattuglie della Sezione Volanti, immediatamente sul posto, sono riuscite ad individuare subito la posizione dell’uomo che, in preda alla disperazione, aveva già raggiunto il ciglio della scogliera in un punto alto circa sette metri, ormai deciso a lasciarsi cadere. Dopo un primo approccio verbale che permetteva ai poliziotti di prendere tempo ed avvicinarsi al 60enne, gli operatori hanno evitato l’insano gesto bloccandolo proprio nel momento in cui si stava lanciando in mare.

Nell’atto del soccorso due poliziotti hanno rischiato a loro volta di cadere dalla scogliera rimanendo lievemente feriti. Dopo l’intervento della Polizia di Stato, l’uomo è stato affidato alle cure dei sanitari del Servizio 118 giunti sul posto allertati dalla Sala Operativa della Questura. (Fonte: Antennasud)

News dal network

Promo