11° appuntamento con la rassegna di Teatro di Comunità presso il MuLab a Pezze di Greco

42 Visite

 11° appuntamento con la rassegna di Teatro di Comunità presso il MuLab (Museo Laboratorio Arte Contadina) Corso Italia 61, civico n. 100, 72015 Pezze di Greco fraz. di Fasano (BR).

Venerdì 8 Marzo ore 21:00

di e con Antonella Colucci 

regia Dario Lacitignola

produzione Teatro Folletti e Folli

“Il tuo cuore è libero, abbi il coraggio di seguirlo” ( Braveheart)

Il racconto di tre grandi figure femminili dell’Arte Moderna e Contemporanea vissute in luoghi del mondo molto lontani e differenti: Roma nel ‘600, il Messico agli inizi ed alla metà del 1900, Begrado dal 1946 fino ai nostri giorni.

Tre vite difficili completamente diverse, eppure legate dalla forza , dalla determinazione e dal coraggio. La motivazione più profonda e vera, la passione che le spinge ad esternare il proprio essere e ad agire è l’Arte, concepita e vissuta in modo autentico in ognuna di esse e che rappresenta il valore supremo dell’animo umano, il superamento di limiti e confini apparentemente invalicabili. Lo sfondo storico accennato, nelle tre rappresentazioni, identifica il tempo, la cultura, l’epoca ,ne evidenzia il rapporto tra donna, società e mondo dell’arte.

Il soggetto è tratto da biografie e scritti, ma la drammatizzazione segue vie proprie: una narrazione nella quale si mette in evidenza l’aspetto umano nel momento in cui…“accade l’arte”.

Minimalismo scenografico, volutamente scarno ed essenziale, che conferisce maggiore rilievo alle voci, alle parole, ai gesti, alle emozioni primordiali. Una sorta di viaggio in un mondo parallelo, evocativo ed apparentemente lontano che, però, ci vede comunque coinvolti come esseri umani.

Gli spazi dedicati al dramma sono intervallati da momenti di sottile ironia e garbato umorismo. Nella messa in scena, l’intervento della danza e della musica, conferiscono all’opera una dimensione particolarmente affascinante ed onirica, realistica e dinamica al tempo stesso.

La vita ci cambia e ciò che accade farà sempre parte di essa; andare oltre gli avvenimenti non significa dimenticarne l’esistenza, ma superarne le molteplici difficoltà.

News dal network

Promo