Vittime del racket e dell’illegalità. Galante: “Sospendere le aste con prezzi troppo bassi rispetto al reale valore”

50 Visite

«Oggi è stato importante in commissione parlare di Michele Verdi, l’imprenditore originario di Laterza che si è tolto la vita lo scorso 4 gennaio, dopo la messa all’asta della sua azienda zootecnica per un debito di 40.000 euro. Simili tragedie non devono più accadere, per questo assieme al presidente Renato Perrini e agli altri componenti della commissione ci siamo impegnati ad accogliere i suggerimenti del Movimento Legalità per una proposta di legge alle Camere per sospendere le le aste quando il prezzo di aggiudicazione degli immobili risulti troppo basso rispetto al reale valore, in modo da bloccare possibili speculazioni e infiltrazioni criminali. In questo caso a causa delle precedenti aste andate deserte l’azienda del valore di 330.000 euro stava per essere messa in vendita a poco più di 24.000 euro”. Lo dichiara il capogruppo del M5S Marco Galante a margine della seduta della commissione si studio e inchiesta sul fenomeno della criminalità organizzata in Puglia.

 “I piccoli imprenditori agricoli hanno difficoltà di accesso al credito, per questo dobbiamo lavorare affinché funzionino al meglio gli strumenti messi a disposizione dalla Regione e creare un fondo di garanzia, come ci è stato chiesto oggi. Non possiamo lasciare che i nostri agricoltori si sentano abbandonati. Continueremo a confrontarci con le associazioni di categoria, l’associazione Antiracket e il Movimento Legalità per capire come poter supportare e sostenere la loro attività sui territori».

News dal network

Promo