Brindisi: rifiuti speciali su area non impermeabile, sequestrata vasta area industriale

69 Visite

Nel corso di una attività di vigilanza ambientale compiuta dai militari della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza e del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale, Agroalimentare e Forestale dei Carabinieri di Brindisi è stato eseguito, a Brindisi, il sequestro di un’area industriale di circa 3.600 metri quadrati, utilizzata quale deposito di rifiuti speciali sulla nuda terra. A seguito di un controllo ad un’azienda che si occupa di lavorazioni industriali, i finanzieri e i carabinieri hanno rilevato che, su una vasta area priva di qualsiasi impermeabilizzazione e in carenza di ogni autorizzazione, erano depositati rifiuti speciali quali rimorchi, cassoni scarrabili, silos in ferro e container pieni di materiali. È stata constatata, inoltre, la presenza di un’idro-pompa sommersa adibita al travaso delle acque oleose dalle vasche di decantazione al piazzale attiguo, con gravissime conseguenze per l’ambiente nel quale venivano sversati tali residui e per la salute della collettività, in caso di compromissione di una falda acquifera.

News dal network

Promo