Giornalista morta in Puglia, negata richiesta avocazione indagine

41 Visite

Giornalista morta in Puglia, negata richiesta avocazione indagine –  La Procura generale di Lecce non ha accolto la richiesta della famiglia di Patrizia Nettis di avocare le indagini della Procura di Brindisi sulla morte della giornalista 41enne trovata impiccata il 29 giugno scorso nell’appartamento in cui viveva a Fasano, in provincia di Brindisi.

    La famiglia, rappresentata dal legale Giuseppe Castellaneta, non ha mai creduto alla tesi del suicidio e per questo ha già avanzato tre richieste alla Procura di Brindisi affinché disponga l’autopsia.

Al momento la richiesta non è stata accolta da parte dei pm titolari del fascicolo.

Nelle scorse ore, invece, è giunta la comunicazione di non luogo a procedere da parte della Procura generale di Lecce per l’avocazione delle indagini. Nell’inchiesta per la morte di Patrizia Nettis è indagato un uomo, che in passato ha avuto una relazione sentimentale con la donna. L’imprenditore è accusato di istigazione al suicidio e atti persecutori. (ansa)

News dal network

Promo