Asl Bari, completamento del nuovo Ospedale Monopoli-Fasano: in fase avanzata gare d’appalto da circa 81 milioni

55 Visite

Sono in fase avanzata le gare d’appalto da circa 81 milioni per il completamento ed entrata in servizio della nuova struttura ospedaliera di Monopoli-Fasano. Si tratta, in particolare, di 3 Macrolotti per la fornitura di tecnologie ed arredi sanitari e non sanitari e lavori di completamento dal punto di vista edile–impiantistico per un quadro economico complessivo di 71,9 milioni di euro previsti nel nuovo programma regionale di investimenti ex art. 20 della legge nazionale 67/1988. Parallelamente va avanti l’iter della gara da 9,2 milioni per i lavori di realizzazione delle infrastrutture stradali di accesso al nuovo Ospedale.

Negli ultimi mesi Area Tecnica, Ingegneria Clinica e Area del Patrimonio della ASL Bari hanno lavorato con la massima priorità per definire e avviare procedure molto complesse che vanno dall’indizione delle gare (con i relativi capitolati) alla verifica delle offerte sino alle aggiudicazioni, le prime delle quali sono previste tra fine marzo e il mese di aprile 2024.

Le principali procedure già avviate sono state raggruppate in tre grandi lotti di completamento. Il Lotto 1 riguarda la “Fornitura di Arredi non sanitari e Segnaletica”, con la relativa gara che è stata regolarmente pubblicata. In questa fase si è proceduto alla ricezione delle offerte ed alla nomina della commissione tecnica che sta procedendo con la valutazione di conformità delle offerte. La commissione ha già valutato il 50 per cento delle offerte e si accinge a completare il restante 50 e giungere all’aggiudicazione entro la prima decade di aprile.

Il Lotto di completamento 2 contempla lavori non previsti nell’appalto iniziale per la fornitura in opera di arredi sanitari ed attrezzature ed è stato scomposto a sua volta in sub-lotti per lo svolgimento delle relative procedure di gara. Il Sub-Lotto 2.1 riguarda l’appalto integrato per la progettazione esecutiva ed esecuzione lavori, nonché la fornitura delle tecnologie, per le Sale Operatorie, Sale rosse e Sale autoptiche. La gara, che prevede l’aggiudicazione secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, è stata regolarmente pubblicata e ha visto la partecipazione di tre operatori economici. Allo stato, la commissione giudicatrice ha quasi completato la valutazione delle offerte e prevede la conclusione dei propri lavori entro e non oltre al fine di marzo 2024.

Il Sub-Lotto 2.2 è dedicato all’Appalto integrato per la progettazione esecutiva ed esecuzione lavori oltre alla fornitura di tutte le apparecchiature per la Diagnostica per Immagini. La gara, che prevede l’aggiudicazione secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, è stata regolarmente pubblicata: la scadenza per la presentazione delle offerte è fissata al 25 marzo 2024.

Prosegue l’iter anche del Lotto di completamento 3, che riguarda la fornitura ed installazione di arredi e tecnologie sanitarie. Per velocizzare questa procedura di particolare complessità sono state nominate e costituite 5 commissioni giudicatrici preposte alla valutazione delle offerte tecniche degli arredi sanitari e delle attrezzature afferenti al Macrolotto 3 – I tranche, a sua volta comprendente 27 lotti che raggruppano diverse tecnologie aggregate per tipologie omogenee, mentre per le forniture inserite nella II tranche (arredi tecnici ed elettromedicali) sono stati trasmessi i capitolati ed è in corso l’attività istruttoria propedeutica all’elaborazione di tutta la documentazione di gara, di prossima indizione.

Per l’operatività del nuovo Ospedale, inoltre, è particolarmente rilevante la procedura relativa ai lavori per le infrastrutture stradali, consistenti nel completo rifacimento dei tre rami stradali principali che consentono l’accesso alla struttura ospedaliera e all’intera area circostante, comprendente anche la viabilità d’accesso al Pronto Soccorso, per un asse stradale che sviluppa complessivamente circa 2,5 km. La gara, che prevede l’aggiudicazione secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, è stata regolarmente pubblicata ed è in fase di pubblicazione la nomina della commissione giudicatrice che dovrà valutare le 15 offerte pervenute.

Infine, va sottolineato che saranno necessarie ulteriori procedure per il raccordo e l’avvio dei servizi utili alla concreta attivazione del Nuovo Ospedale, comunque rientranti nei tempi di attuazione massimi individuabili in quelli necessari per l’ultimazione della procedura del Sub-Lotto 2.3 riservato alla Diagnostica per immagini.

News dal network

Promo