Brindisi, operaio morto: salma restituita alla famiglia. Niente autopsia

42 Visite

La procura di Brindisi, a due giorni dalla tragedia, ha deciso di non disporre l’autopsia sul corpo di Gianfranco Conte, l’operaio brindisino di 37 anni morto travolto da una bobina all’interno dello stabilimento Jindal. La salma è stata restituita alla famiglia. I funerali si svolgeranno sabato pomeriggio alle 15 presso la chiesa parrocchiale di Tuturano, dove il giovane viveva con la moglie e due figlie. (antennasud)

News dal network

Promo