Discarica di Autigno a Brindisi. Bruno: “Stanziati 2 milioni e 900 mila euro per la messa in sicurezza”

58 Visite

Di seguito una nota  del  Presidente del Comitato di Protezione Civile, Maurizio Bruno:

«Un importantissimo finanziamento da 2 milioni e 900mila euro per lavori di bonifica e messa in sicurezza della discarica di Autigno, a Brindisi, è stato approvato  dalla giunta regionale, su proposta dell’assessora all’Ambiente Grazia Maraschio.

“E’ un ulteriore, enorme, passo in avanti nel lavoro che stiamo realizzando per disinnescare definitivamente quella che è una spada di Damocle che pende da troppi anni sul territorio e sulla popolazione di Brindisi.  

“La discarica di Autigno è infatti chiusa da ormai otto anni, dopo più di tre anni di sequestro per la contaminazione della falda acquifera, da percolato che, anziché essere accumulato e fermato in superficie, ha attraversato il terreno, finendo appunto in falda. 

“Da allora la discarica Rsu Nubile ha bisogno di essere rimessa in sesto e l’area bonificata. Mancavano i fondi necessari per farlo. Ma la Regione Puglia  sta ancora facendo tutto quanto in suo potere per riuscirci.

“In questi anni, in Commissione Ambiente, mi sono speso costantemente per accelerare i tempi e trovare i fondi necessari. Per questo motivo voglio ringraziare in particolare l’assessora Maraschio per avermi ascoltato e per aver proposto questo finanziamento da quasi 3 milioni, che se non sarà definitivo, sarà senza ombra di dubbio fondamentale.

“Ora bisogna solo mettersi al lavoro, non sbagliare nulla, non attendere oltre e rimettere finalmente in moto un sito fondamentale non solo per tutta la comunità brindisina, ma per l’ambiente, i costi, la salute e la sicurezza di tutti»

News dal network

Promo