G7, prefetto Brindisi: “Pronti a prevenire ogni minaccia”

65 Visite

«Per il G7 siamo nel rush finale per quel che riguarda la pianificazione. Siamo, infatti, nella fase realizzativa per i rinforzi che sicuramente arriveranno e per i numeri ufficiali delle delegazioni», dice Luigi Carnevale, prefetto di Brindisi, nella sua prima conferenza stampa dopo la nomina del 26 marzo scorso, in riferimento all’organizzazione del G7.

Sede principale dell’evento mondiale, dal 13 al 15 giugno prossimi, sarà Borgo Egnazia, a Fasano, in provincia di Brindisi. “Già prima di scendere a Brindisi ho avuto un incontro con amici dell’ambasciata statunitense, con il consigliere della sicurezza dell’ambasciatore – continua -. Siamo nella fase della progettazione in cui metteremo sul terreno i numeri esatti sia del personale che si occuperà di garantire la sicurezza, ma anche delle delegazioni. A Bari ci sarà anche un incontro per quel che riguarda gli aspetti sanitari, importanti in questo caso”.

«Con il questore (Giampietro Lionetti, ndr), esperto nel campo dell’ordine pubblico, si stanno chiudendo su alcune iniziative che serviranno a monitorare tutto il fermento che può gravitare intorno a questo evento che rappresenta una vetrina a livello mondiale, ma che può essere anche vissuto da qualcuno come un appuntamento utile per qualche iniziativa non proprio pacifica. Per questo, ci dobbiamo predisporre e prevenire ogni forma di minaccia che possa essere ipotizzata», aggiunge,

«E’ una fase questa molto delicata. Siamo arrivati al rush finale della pianificazione, ma, ripeto, devo ringraziare il lavoro che ha fatto la prefetta La Iacona, veramente capace fino a questo momento di tirare le fila di questi incontri di vertice che hanno buttato giù la progettualità ben consolidata», conclude Carnevale. (antennasud)

News dal network

Promo